Grazie alla enorme diffusione di tablet e smartphone, all’aumentata sicurezza dei metodi di pagamento in rete ed al recente successo dei siti di coupon e vendite evento, il numero degli italiani che comprano online è in costante crescita, arrivando a toccare oltre il 50% dell’utenza italiana di internet. Di conseguenza, è anche aumentato, in maniera esponenziale, il numero di negozi online attivi oggi in rete.

Una conseguenza, molto vantaggiosa per gli acquirenti online, è che molto spesso lo stesso identico prodotto è messo in vendita da più di un negozio online, con modalità e costi differenti: facendo una accurata ricerca è dunque possibile riuscire a trovare un determinato negozio online che vende un dato prodotto ad un prezzo più basso rispetto agli altri, consentendo quindi di fare un acquisto molto più vantaggioso.

Purtroppo però, data la vastità e poliedricità delle rete internet, spesso l’acquirente meno esperto si trova in difficoltà nel riuscire a completare una proficua ricerca delle offerte più convenienti: capita spesso che dopo un acquisto, si viene a scoprire dell’esistenza di un altro negozio online che vende il prodotto appena acquistato ad un prezzo ancora minore.

Per venire incontro a questa nuova nascente esigenza, stanno diffondendosi in rete siti web di comparazione prezzi che semplificano agli acquirenti l’operazione di ricerca, confrontando in modo automatico il prezzo di uno stesso prodotto o servizio messo in vendita da diversi negozi online.

Questo particolare tipo di siti web, che mettono a confronto le offerte disponibili online, sono veri e propri motori di ricerca specializzati, con strumenti di navigazione e filtri in grado di aiutare l’acquirente a trovare ciò che sta cercando, al prezzo più piccolo possibile.

Generalmente, utilizzando i servivi offerti da questi siti web, si ha la possibilità di navigare per categorie o effettuare ricerche mirate su un prodotto specifico digitandone il nome o i dettagli del modello; è anche possibile limitare la ricerca selezionando un costo massimo, ed eventualmente dare la priorità ai prodotti in offerta o scontati, oppure anche escludere dai risultati di ricerca determinati negozi online, nel caso di esperienze non soddisfacenti in passato, o di opinioni negative a riguardo.

Purtroppo, come in tutte le cose, esiste anche l’altra faccia della medaglia, ed in questo caso consiste nello svantaggio che anche utilizzando questi utili siti web di comparazione prezzi, non si avrà mai la certezza assoluta di effettuare sempre l’acquisto più vantaggioso possibile.

Ciò è dovuto al fatto che i risultati sono limitati ai siti indicizzati dal motore di ricerca e dipendono anche dalla frequenza di aggiornamento delle informazioni. Inoltre in alcuni casi offerte speciali o promozioni potrebbero non essere ancora registrate e mostrate correttamente.

C’è anche da considerare il fatto che gli introiti di questi siti web derivano a volte da accordi con i negozi online di cui confrontano le offerte. Per questo motivo in alcuni casi le offerte non sono visualizzate in modo naturale dalla più economica alla più cara, ma secondo altri parametri.

Infine è opportuno segnalare che i metodi di vendita alternativi, come quelli dei gruppi di acquisto, di couponing o delle vendite evento, che garantiscono percentuali di sconto maggiori rispetto ai negozi tradizionali, spesso non sono incluse tra i risultati della ricerca.

Per ottenere il massimo del risparmio possibile, è consigliabile quindi non basarsi solo sui risultati di un unico sito di comparazione prezzi, ma di effettuare anche altre ricerche su altri siti simili per avere un panorama completo prima di decidere su quale negozio online acquistare.